Archives

You are currently viewing archive for July 2010
Category: General
Posted by: editor
null
Debora e Romina, le ormai mitiche ragazze 'super-coatte' della spiaggia di Ostia, quelle de 'na bira e un calippo, diventato un vero tormentone...

Category: General
Posted by: editor

Il 'lider maximo' del fu Pci nel 1951 si sbarazzò dei deputati nostrani Valdo Magnani (cugino della sua convivente Nilde Iotti) e Aldo Cucchi definendoli sprezzantemente così: «Anche nella criniera di un nobile cavallo da corsa si possono sempre trovare due o tre pidocchi». Olè!

null

'FINI, CONFERENZA STAMPA DI UN LEADER DAVVERO DEMOCRATICO: NESSUNA DOMANDA! * TEME DI DOVER DARE SPIEGAZIONI SULLA CASA DI MONTECARLO? CHISSÀ SE CE NE FOSSERO ALTRE, MAGARI NON IN USO A LUI? * GLI EREDI MANCATI DEL TESORO DI ALLEANZA NAZI-ANALE PRONTI A RIVELARE COME EFFETTIVAMENTE ANDARONO LE COSE * DUE FINI, DUE CASE, DUE MISURE * EZIOLO MAURO SUONA L´ORA DELLA MORALITÀ: VIVA L’ETICA DI FINI, ALL’INFERNO LA COTICA DEL PUZZONE DI ARCORE: BENE, BRAVO, BIS! * E A PROPOSITO DELL’EX FASCIO RIMPANNUCCIATO DALLA TULLIANI IL FENOMENO TUONEGGIA DI "PESTAGGIO MEDIATICO SUI GIORNALI DI FAMIGLIA E DI ALTRE FAMIGLIE ASSERVITE" * ORA SULLA CASA A MONTECARLO SCOVATA DA "IL GIORNALE", COME DEL RESTO SUL CONTRATTO RAI DELLA ’SUOCERA’ SVELATO DA DAGOSPIA, SONO LIBERI DI CHIUDERE OCCHI-NASO-BOCCA MA LOS REPUBBLICONES SI RICORDINO DEL LORO "PESTAGGIO MEDIATICO" PER LA CASA DI BERTOLASO (E LASCIAMO PERDERE QUALCHE CASA ACQUISTATA CON SOLDI IN NERO PERCHÉ COSÌ FAN TUTTI, ANCHE QUALCHE MORALISTA)' (Titolazione da "Dagospia" oggi)

null
Per risorgere, il premier dovrebbe tornare a fare il Berlusconi del ’94: l’outsider vero, il leader della rivoluzione liberale, l’antipolitico capace di innovare la politica e di salvare la democrazia. L’uomo che ha creato Fini, Bossi e Casini, non quello che li caccia, li subisce o li corteggia a casa di Vespa. Non che averli creati sia stato un merito in sé, anzi. Ma rincorrerli è decisamente peggio. In questi anni, Berlusconi ha perso parecchie occasioni per realizzare il miracolo che aveva promesso. Non ha creato una classe dirigente. Non ha liberalizzato niente. Non ha riformato il sistema. Non ha sburocratizzato il paese. Non ha costretto i magistrati a fare il loro dovere. Non ha diminuito le tasse. Non ha chiuso l’era della concertazione. Non ha trasformato l'Italia in un paese moderno... (CONTINUA DENTRO...)

null
ESCLUSIVO! Viva la trifola! Il vice-presidente della Provincia Saccardi posa per l'ultima di copertina di una guida ai sentieri dei funghi reggiani, di cui è espertissimo. Ma non ditelo all'Enci, l'ente cinofilo leghista, sennò gli danno subito una consulenza in tema di cani da tartufo...

***

1) Pulitzer Pergolizzi ci fa sapere che il libro sul gruppo Burani non solo era stato dato in visione a un’altra casa editrice, ma anche che questa lo aveva bell'e che impaginato, editato, infiocchettato e per poco pure stampato (prezzo di copertina 15 euro). A proposito: il prossimo libro-inchiesta del giornalista potrebbe avere come tema lo scandalo della filiale Unicredit di via Gattalupa.

2) L’amico Panarari, indaffaratissimo, ci prega gentilmente di sospendere i resoconti sulle sue (fantomatiche) conquiste femminili, dovute al successo del recente e noto pamphlet anti-veline (di cui s'è occupato persino Ghiggio, l'Uomo Nero delle coop rosse e del Comune al verde, che ne dà conto sul GdRS in uscita domani). Richiesta accolta.

3) E’ uscito il terzo romanzo dell’autore di “Parrokkia progressive” Renato Ceres (pseudonimo dietro cui si cela un insegnante reggiano). S’intitola “Istriana blues” (166 pagine, 10 euro) ed è un bel romanzo di formazione psico-musicale (certo: si poteva lavorare meglio di editing e sventare i non tanti ma comunque troppi refusi disseminati nel testo, ma tant’è). Ve lo consigliamo: anche perché nei ringraziamenti siamo ingenerosamente citati nel ruolo di "produzione artistica" (sic!).

» Read More

Category: General
Posted by: editor

*LAMENTAZIONE (LETTERA DI UN ESCLUSO A UN POTERE SEMI-CHIUSO)
null
La copertina di un (inutile) libro edito dalla Libreria del Teatro nel 1998

"Venghino, siori, posti in prima fila e ingressi limitati, venite parvulos! che poi si bighellona tutti insieme allo Strazio Gerra!". Massì, tutti a farsi belli alla - o con la, grazie alla - Libreria del Teatro (questa sera, ore 19, con brindisi e reading in via Crispi: si festeggia il mezzo secolo dell'attuale gestione), sfruttando la “secolare” storia di Nino, libraio dal 1960 nonché taciturno e refrattario animatore di quella che un leguleio di parte avversa, preso dalla foga immobiliare più che dalla pacatezza della toga, circa 15 anni fa definì “invereconda topaia”. Sembrava un titolo del Vernacoliere, di quelli cubitali e ‘scatologici’ che Nasi espone in locandina. Eh già: ce ne fossero di “topaie” così…

Hanno provato a sfrattarlo diverse volte, ma di mezzo, in sua difesa, ci si sono messe persino le Belle Arti, giudicando lui e quella “topaia” meritevoli di esistere (sì, “topaia”: nel senso di topi di biblioteca, di stanzone zeppo di libri che solo il titolare, collezionista di immagini ex-voto e di storie ex-cathedra, sa tirarti fuori dall’ordinato caos di certi grattacieli di carta, cioè di volumi introvabili - talvolta impubblicabili - impilati a piramide, semi-clandestini come le case che li editano, sanamente “controculturali” come nessuna istituzione, Comune o Legacoop, potrà mai essere, checché ne paghino l'affitto e quindi espongano il loro logo di "città delle persone (e del potere cooperativo)" in vetrina.

Sempre lì, polverosi e sfogliati e ingialliti, tra Keith Haring e le fanzine sull'anarchia: libri vivi e testi morti, qualcuno senza tempo e qualcuno non in vendita, accatastati o esposti uno sopra - o in mezzo - all’altro (cazzo, sembra d’essere a casa mia! - chi c’è stato sa cosa voglio dire), laddove un elastico sapientemente posto è in grado di smentire qualsivoglia legge della fisica e persino della termodinamica, dal momento che mai un incendio, tipo Fahrenheit 451, ha mai distrutto tutto quel bendidio effettivamente incendiario (specie per le famiglie catto-reazionarie del centro storico).

Ebbene: oggi è il giorno del meritato anniversario, delle celebrazioni in grande stile. Cinquant’anni non sono pochi e meritano un parterre di tutto rispetto. Sennonché…

(CONTINUA DENTRO...)

» Read More

Category: General
Posted by: editor

null (Satira pre-agostana)
null
(*) Tortissima di compleanno per il centro benessere Eden di Villa Cella

1) Musi gialli. La giornalista e fiduciaria di redazione Alle Codeluppi andrà in vacanza in Cina… dove l’aspetta l’Expo di Shanghai e magari pure un exploit di Donelli.

2) L’ultima scena. La suddetta e il collega Zambrano-ano-ano (che tra l’altro dicono abbia una moglie davvero niente male) la settimana scorsa, in due serate diverse, hanno banchettato per la (loro) prima volta al Caminetto.

3) Aquile di Ligonchio. Sabato sera anche il sindaco del comune montanaro Pregheffi, penna sportiva originaria di Carrara, ha cenato a Viano. "Ricordatevi che sabato prossimo (il 31, ndr) ci sono i New Trolls, vi aspetto tutti in piazza".

4) Magna Grecia. Non dite ai capi dell’InfoMazzoni che Gianpar se la sta godendo come un riccio sull'isola di Rodi, mentre il “fuoriuscito incentivato” Alessio Fontanesi s’è messo a firmare prestigiose paginate sull’hebdò del GdR e l'ex mezzobusto di Teletricolore Andrea Bonini ha ricevuto un premio per via del suo lavoro al Tg di Sky24.

5) Primavera di Prada. Stasera comincia lo strazio estivo della festa dell'Unità a Villalunga di Casalgrande (convocata in seduta ordinaria fino al 15 agosto). Nessun concerto di rilievo in programma, tutto già visto, più o meno sentito e (quasi) digerito. D'altronde il sindaco Fashion Rossi, altrimenti detto Braccinocorto, i soldi (i suoi personali, intendiamoci, mica quelli del partito) pare preferisca spenderli in vacanze marittime e discoteche mannare piuttosto che usare qualche spicciolo per fare un bel gesto concretamente utile e democratico, cioè l'elemosina a un blogger acquistando un piccolo spazio-banner promozionale su questo fichissimo sito.

null

6) Cotto e mangiato. Due venerdì fa lo studio legale Bucchi al completo si è recato a Febbio per darsi all'ittica... in senso letterale, dal momento che associati e collaboratori, a quattro anni dalla prima trasferta lacustre, si sono dedicati anima e amo alla pesca delle trote. Dopodiché, pranzo al sacco al rifugio Zamboni, dove si sono saziati a dovere con tutto quel bendidio, prima pescato e poi cucinato.

7) Superclassi(fica) Sciò. Anche L'espresso, nel numero in edicola (manco fosse il Giornale di Feltrusconi, che per due volte ci aveva informati delle non stratosferiche tirature dell'ex escort... tirature in senso editoriale, sia chiaro), tiene a rimarcare il fatto che il libro "reggiano" della D'Addario, che pure tanto ha fatto discutere le anime belle e i sepolcri imbiancati di Pd e Idv, non è mai entrato in classifica. Per la cronaca, identica sorte, nonostante citazioni sul Times ed eccitazioni nazionali, è toccata a un altro instinct-book by Aliberti, quello firmato dall'albinetana Alloro.

8) Vade retro Marpionne. Il giornalista Pier Ghiggini, esaurite le navicelle spaziali e lasciato a piedi dagli ufo, si è fatto una bellissima e non proprio autarchica Renault Megane (modello Sofiser) nuova di pacca. “Fiat” lux! (Fieg dux?)

9) Falce e tortello. Alla trattoria della Torre a San Polo, gestita dai cuochi d’artificio Strano-Oneda-Mainini, si mangiano ottimi tortelli alle erbette. Molti colleghi de L'Informazione e del Giornale di Reggio, poi, stanno seriamente pensando di seguire le orme di Cristian, Diego e Paolo, cioè di appendere il desk al chiodo e darsi ai fornelli, mettendo finalmente un po’ di carne al fuoco.

10) Smoke on the Gando. Il direttore di Reporter Corradini, anche lui un habitué del locale matildico, ha detto che sarebbe andato a sentire i Deep Purple solo se il collega e musicofilo Gandino fosse riuscito a scattargli una foto insieme a Ian Gillan.

null

11) Tore scatenate. Una carezza in un “pegno”, valevole come promessa sul futuro dei negozi del centro. Passata agli archivi del trash la prima corsa sui tacchi a spillo pensata e voluta dal pir(l)otecnico comune di Scandiano, tutto è pronto, in piazza S. Prospero, per l’incontro di boxe del secolo tra Donatella Prampolini (ex capogruppo di centrodestra a Casalgrande, che gareggia per la scuderia Ascom) e la battagliera Annarella Ferretti (che gareggia per la scuderia Cna). Arbitra la pugilessa Maramotti, anche detta Round Zero (beh, sempre meglio che l’immeritato e ingeneroso nickname Pound Zero, come magari vorrebbero i maligni, sempre lì a insinuare battute sul fatto che i suoi successi da assessora messi insieme non arrivino a fare un chilo). Il ring è già stato montato: i numeri da record dei mercoledì rosa, invece, pare siano stati già abbondantemente “smontati”.

12) Da incazzato a cassato, da scazzato a incassatore. Sull'ultimo numero del GdRS (diretto da Big Bet e supervisionato da Ronnie, impaginato a Reggio ma stampato all'Orbita, redatto da un esercito di “s-oggetti volanti” non meglio identificati capitanati da Flower Terry ma distribuito soprattutto a Bruxelles) è saltata - in maniera del tutto concordata, va detto - la rubrica cult del povero Zar., che asservito com’è non ci ha fatto neanche una piega-tura, nel senso che deve ancora aprire l’edizione in questione.

13) Premi Pulitzer. C'è grande attesa per il libro dei Woodward e Bernstein de' noantri, vale a dire Paolo Pergolizzi (giornalista oggi al Carlino) e Stefano Campani (dirigente della Camera del Lavoro). Il volume, che sarà presentato martedì 3 agosto a Reggio, s'intitola "Storia di un crac" (titolo originario: "Mariella Burani Fashion Crack", addirittura con la "k" - ndr", inizialmente dato in visione a un'altra casa editrice) e costa appena 10 euro (Ediesse edizioni).


null

Category: General
Posted by: editor

(*)Etero-genesi dei (tipini) Fini: da anti-Berlusconi a idolo metrosexual!
REALITY-MAX - 4 / Sempre più seduttore di "piddine": Panarari perde anche lui i peli (si depila coi finiani o si defila dai dalemiani?) ma non il sanissimo vizio di farsi ritrarre accanto a belle more in radicalchic style

null
->Il saggista sul palco della festa dell'Unità di Montecchio, mercoledì

Discutiamo nei giorni di questa estate pazza e torrida, dove impazzisce la politica e impazziscono le coppie, le famiglie, padri e figli, dove le discussioni finiscono a coltellate e le separazioni a delitti, degli uomini che odiano le donne, come titola il celeberrimo romanzo di Stieg Larsson e il servizio di un magazine dedicato a questo genere di sevizie. Il mobbing come disco rotto dell'estate, ed è un rischio. E se ne discuta, per carità, che fa bene all'autoterapia e pure all'autostima dei terapisti, dove s'ingrossa la schiera di coloro che imputano l'esplosione della violenza maschile a una devastante percezione di debolezza dell'uomo contemporaneo, sia esso fidanzato o padre di famiglia o corteggiatore o corteggiato, che assieme alla virilità come codice sociale perde anche ruolo e mascolinità.
E qui vogliamo scomodare, come questione d'apertura, un piccolo classico giornalistico del genere, lo splendido «L'uomo maschio» di Eric Zemmour (Piemme) che, sui giovanotti postmoderni, la pensa così: «Come si presenta l'uomo ideale? Si depila. Fa incetta di prodotti di bellezza. Indossa gioielli. Crede fermamente ai valori femminili. Privilegia il compromesso. Insomma, l'uomo ideale... è una vera donna. Ha reso le armi, e si è convinto che l'uguaglianza è similitudine. Tutto quello che è autenticamente mascolino è considerato una parolaccia. Una tara. Però così il gioco non funziona»... (CONTINUA DENTRO...)

» Read More

Category: General
Posted by: editor

null (Satira egemonica - 2)
Questa sera, in piazza Prampolini, ultima tassa estiva da pagare a "Ost", rassegna popular (simil-trash?) più o meno direttamente responsabile dell'aumento vertiginoso di casi di orchite a Reggio. Sul palco (h 21.30) saliranno i reggiani Parenti, Scillitani, Salvo e Negri. In platea, invece
(in regia), siederanno Di Nuzzo, Catellani, Caliceti e Imovilli...

Domanda inevasa: ma cosa diavolo c'entra Bach con Pasolini?


null
Un gran bell'organo! Lo ieratico Renatino Negri ritratto in una posa non proprio sobria (ma chi si crede di essere, Bach in persona!?). Maestro d'organo e direttore del coro Cappella Regiensis, è uno dei consulenti (ben retribuiti) dell'assessorato alla Cultura gestito dal mitico Catellani

Stasera, mercoledì 28 luglio (ore 21.30), in piazza Prampolini a Reggio si chiude "Ost Original Sound Track", il Festival di musica e cinema promosso dal Comune di Reggio con la Fondazione i Teatri dedicato alle magiche intersezioni e intrecci del cinema con la musica, il canto, la danza, la recitazione e le immagini. L’ultimo appuntamento, particolarmente atteso per originalità e impegno, si intitola "Pasolini Plays Bach". La musica di Johann Sebastian Bach (Eisenach, 21 marzo 1685 – Lipsia, 28 luglio 1750) e il cinema di Pier Paolo Pasolini (Bologna, 5 marzo 1922 – Roma, 2 novembre 1975) si intrecciano grazie ad una coproduzione di Soli Deo Gloria, la ricca programmazione annuale sotto l’egida dell’assessorato Cultura e Università del Comune di Reggio, dell’Ufficio Beni Culturali e Museo Diocesano della Diocesi Reggio-Guastalla, della Provincia di Reggio e della Capella Regiensis, artisticamente diretta da Renato Negri, e di Ost 2010, diretto da Alessandro Di Nuzzo, nel cui ambito l’iniziativa è compresa. Com’è noto, Pasolini utilizzò la musica di Bach (“l’autore che amo di più, perché la musica di Bach è la musica a sé, la musica in assoluto” dichiarò in un intervista il poeta e cineasta), nel suo primo film Accattone (1961) e nel Vangelo Secondo Matteo (1964). Lo spettacolo – intreccio di musica, recitazione e immagini con sequenze dai due film pasoliniani proiettate sul grande schermo – prevede l’esecuzione di quasi tutte le musiche presenti nei due film, alcune delle quali sono fra le più universalmente conosciute del Kantor di Lipsia.

***

null

Category: General
Posted by: editor

null (Satira sottoculturale)
->Miete nuovi successi il fortunato pamphlet dell'abile penna reggiana
->IL "TRONISTA" PANARARI SULLE ORME DEL SUO IDOLO GRASSELLI

IL PROFESSORE SENSIBILE AL RICHIAMO DI SCALFARI... ALLE LODI DEI FINIANI... E SOPRATTUTTO AL PROFUMO DELL'UBALDA, IMITA L'AUTORE DE "L'ULTIMO CUBA LIBRE" INIZIANDO UNA LUNGA TOURNEE AGOSTANA (PER PRESENTARE IL SUO "DANDYSSIMO" LIBRO ANTI-GABIBBO) CHE LO PORTERA' TRA I RISTORANTI PIU' CHIC DI DECINE DI FESTE DELL'UNITA' IN GIRO PER L'EMILIA ROSSA SAZIA E DISPERATA (CONTRO BERLUSCONI)

Eterogenesi dei (tipini) Fini - 2 / Come in un reality-show della tv!
->IL "SECCHIONE" MAX BECCATO CON UNA "PUPA" IN PIAZZA A REGGIO

null.null
Foto di repertorio. A sinistra Max e Ghiggio; a destra Max e una groupie

Breaking news! Il consulente anti-Tapiro d'Oro del comune di
Reggio ha dato appuntamento per le ore 18.30 a una bella fig...iuola
al centralissimo Caffé Europa (per farsi vedere e magari invidiare dai colleghi consiglieri del Pd, che facevano la spola tra il consiglio comunale e il bar di piazza Prampolini?).
I due, quindi, si sono teneramente seduti a un tavolo della distesa estiva (quello più esterno, che dà sul passeggio da e per piazza S. Prospero). Già: come fossero due innamorati al loro primo (e forse ultimo?) incontro, accarezzati da un'unica ebbrezza, e comunque da una brezza tipica del lungomare versiliano, la Pupa e il Secchione hanno amabilmente conversato per più di un'ora, manuale nel manuale, lanciandosi qua e là occhiate furtive e furbette, che mai avremmo pensato potessero "addirsi e confarsi" alla figura di un saggista tutto d'un pezzo come l'autore de "L'egemonia sottoaperitiva: l'Italia da Caracciolo allo spritz", edito dal pianista Ludovico Einaudi.
Max "Peneraro" (come lo chiamano amichevolmente gli altri membri del thinktank pedagogico-podologico) presenterà la sua ultima fatica teoretica domani sera (mercoledì 28) alla festa Pd a Montecchio (domenica invece l'ha presentata alla festa Pd di Rimini).


null
Clamorosa anterpima! Ecco la copertina del nuovo saggio (foto da Facebook) del gruppo di ricerche storico-scientifiche lanciato da Panarari, di cui fanno parte anche Matteo Donelli e Lorenzo Notari

null
Mauro come Max: il cinefilo Bonaretti ieri sera a Castelnovo ne' Monti ha discusso anche dell'arte fotografica di Robert Mapplethorpe (foto sopra)

Category: General
Posted by: editor

null (Satira politica)
La Bindi viene a inaugurare la festa dell'Unità al Parco Secchia

null
-> Ma nell'harem politico del "tronista" sciupaGazzettadelloSport e sciupavacanze e sciupascarpePrada Rossi la preferita piddina è sempre I.G., incalzata però dal fascino vintage di quella stra-femmina di Rosy

null
La consigliera comunale Pd e soprattutto "first lady" Ilaria Guidotti
(sì, "first lady": così l'ha definita oggi il capogruppo di maggioranza Alberto Vaccari, già noto per scherzare con gli amici facendo il saluto romano... mentre altri iscritti al Pd confermano la bontà dell'appellativo) è una delle stra... stra... stra...teghe più ascoltate e amate (almeno politicamente) dal sindaco Rossi, che sempre più spesso la porta con sé a incontri di partito o in occasione d'uscite pubbliche, teatro compreso.

null
CHERCHEZ LA FEMME! Andrea Rossi, detto il Pirata, insieme al compagno di pedalate Narco Gelsomino, già assessore e già segretario di partito, che lamenta il progressivo, preoccupante diradarsi delle sue occasioni d'incontro col primo cittadino.
"Andrea passa più tempo con la sua consigliera comunale preferita che con me, e questo non è giusto, io ci soffro un casino, mi sento scaricato... prima le riunioni, poi il tempo libero, adesso (pare) pure le vacanze: sono sempre insieme, dai fornelli della festa dell'Unità alle gite con gli anziani al mare, dove va uno c'è anche l'altro... noi qui a lavorare e loro a fare la bella vita... Eh sì, bei tempi quando crono-scalavamo il passo del Pordoi insieme per i colori del team Campioli...".

Category: General
Posted by: editor

null
ESCLUSIVO! TORNEO DELLA MONTAGNA, CLAMOROSE RIVELAZIONI SULLA SEMIFINALE DI IERI PERSA (PER UN GOAL) CONTRO LA VIANESE. NON SOLO UN RIGORE INESISTENTE (MA DECISIVO PER LE SORTI DELLA PARTITA) CONCESSO AL TEAM DI GATTI, NON SOLO DUE RIGORI NEGATI (PER PRESUNTI FALLI DI MANO) ALLA SQUADRA DI MISTER FERRARI...

null

SCOOP! EH SI', PERCHE' AL CENTRO DELLE POLEMICHE SEGUITE AL BIG MATCH, UDITE UDITE, CI SONO LE MITICHE TORTE DELLA SUOCERA DEL PORTIERE DEL RAMICOLA CRISTIANO BERTONI (QUELLA A BASE DI CREMA PASTICCERA E TAGLIATELLE, QUELLA AL CIOCCOLATINO SORMONTATA DI PANNA MONTATA E, ULTIMA MA NON ULTIMA, LA STREPITOSA CROSTATA DI PRUGNE), "COLPEVOLI" DI ESSERE SEMPRE TROPPO BUONE E QUINDI IRRESISTIBILI PER CHIUNQUE (ANCHE PER I PIU' ESPERTI CALCIATORI, MAGARI CONCENTRATISSIMI E SOPRATTUTTO MESSI A FERREA DIETA ALLA VIGILIA DI UNA DELICATA SEMIFINALE).

EBBENE: PROPRIO IERI, DI FIANCO ALLA CHIESA DI VILLA BERZA, LOCALITA' DI FELINA, DURANTE IL MEGA-PARTY DI BATTESIMO DEI DUE SUOI DUE SPLENDIDI GEMELLI, DANIEL E NICOLE, IL PORTIERE DEL RAMICOLA (CHE HA UN ALTRO FIGLIO UN PO' PIU' GRANDE, GABRIEL, ANCHE LUI CORSO A TIFARE PAPA', INSIEME A MAMMA PATRIZIA, AL MARACANA' DI CARPINETI) NE HA FATTO UNA VERA E PROPRIA SCORPACCIATA, INGURGITANDONE FETTE SU FETTE NEL GIRO DI POCHI MINUTI, AD APPENA DUE ORE DALL'ATTESO MATCH DEL "MONTAGNA". INSOMMA: BERTONI, CHE HA GIOCATO UN'OTTIMA PARTITA, SE AVESSE RINUNCIATO A QUELLE "BOMBE" DI CARBOIDRATI, GLUCOSIO, SACCAROSIO E CALORIE (O PERLOMENO SE SI FOSSE AUTO-LIMITATO NELLE DOSI), PROBABILMENTE SAREBBE RIUSCITO A CONSERVARE UN ADEGUATO SCATTO DI RENI E DUNQUE LA NECESSARIA AGILITA'-ABILITA' PER TUFFARSI E PARARE IL COMUNQUE INGIUSTO RIGORE...


(CONTINUA DENTRO...)


null

» Read More

Category: General
Posted by: editor

null
SCOOP! ASILO POLITICO: BONARETTI, GIA' AMANTE DELLO GNOCCO FRITTO DI MAROLA E FORSE (ALMENO SI SPERA!) PURE DELLA GNOCCA DI OGNI ETA' E RAZZA E RANGO, LUNEDI' SERA ATTRAVERSERA' ALMENO CINQUE GALLERIE IN SCOOTER PER RAGGIUNGERE CASTELNOVO NE' MONTI E PRESENTARE UNA MOSTRA DEL POPOLO, AUTOCONVOCATA DAL FOTOGRAFO CATTANI E DAL "MAGNANIMO" (NEL SENSO DI PALAZZO MAGNANI) PARMIGGIANI. PRESENTI ANCHE LA "VISPATERESA" CASELLI E IL PENSIONATO "SADO-PASIONARIO" BELTRAMI

ULTIM'ORA (ERA ORA!): I FIDATISSIMI DEL SINDACO DELRIO PROVANO A "SVILUPPARSI" CERCANDO UNO "SCATTO" D'ORGOGLIO PER USCIRE DAL PERIODO "NEGATIVO" (PUR SENZA UN "OBIETTIVO" PRECISO)!. EH SI': PROPRIO COME UNO SPADONI QUALSIASI (CHE CERCA DI DIMENTICARE L'AFFAIRE-AEROPORTO) O UN CATELLANI QUALUNQUE (CHE CERCA DI DIMENTICARE L'AFFAIRE MIRABELLO), IL BEL BONARETTI SI DA' ALLA FOTOGRAFIA PER CERCARE DI DIMENTICARE L'AFFAIRE-TERRAZZINO

null
Una celebre opera fotografica di Otto Katz, in mostra a Castelnovo ne' Monti fino al 31 settembre. Katz è uno degli artisti preferiti dalla giunta comunale di Reggio, la quale, in occasione dell'ultima edizione di Fotografia Europea, volendo dotarsi di un po' bagagliaio culturale più spazioso, ha acquistato ben 1.476 capolavori del caposcuola tedesco, tra cui spicca "Big cock" (foto sopra). Spadoni ha avuto parole di grande stima e riconoscenza per l'artista: "E' un genio, sembra un dipinto e invece è una foto... vorrei tanto avere il suo occhio e il suo pennello (nel senso di grandangolo...), essere lì nella sua testa...". Catellani, quindi, è incappato in una piccola gaffe quando, salutando il soggiorno reggiano del maestro, si è espresso in questi termini: "Una mente libera e infinita quella di Otto, davvero una gran bella testa la sua... facciamo un ultimo applauso a quella testa, alla grande testa di Katz... ops!".

CARTA CANTA (SU CARTA KODAK)! "Memorie e altri pensieri", lunedì 26 luglio (ore 21): incontro con il fotografo reggiano Bruno Cattani nel palazzo ducale e nell'in-foyer del teatro Bismantova di Castelnovo Monti. Partecipano, oltre all’autore, Sandro Parmiggiani, curatore della mostra, Mauro Bonaretti e Claudio Feruglio, autori dei testi in catalogo.

null

null
La kermesse "verde" si terrà dal 6 all'8 agosto. E' probabile che Re Umberto nel corso del suo intervento lanci la candidatura a sindaco di Castellarano (si vota in primavera) della giovane e agguerrita consigliera comunale e provinciale Francesca Carlotti. Ah: Zaia e Galan ci saranno?

***

MASSI', VOLEMOSE BENE! LARGHE INTESE MADE IN SCANDIANO:
IL SINDACO PD HA PATROCINATO LA GUIDA AI SERVIZI COMUNALI REALIZZATA DALLA SOCIETA' EDITRICE DI UN PEZZO GROSSO DELLA LEGA, PADRE DEL CAPOGRUPPO DEL CARROCCIO IN CONSIGLIO


null
CHI BEVE NON "GUIDA"! Nella buca delle lettere degli scandianesi nei giorni scorsi è stata recapitata la fondamentale "guida al Comune" edita dalla società editrice Eridania srl (che, attenzione, vanta il fiero patrocinio dell'amministrazione guidata dal sindaco Pd Mammi!), di cui è titolare il leghista Genesio Ferrari, direttore della medesima guida nonché padre del capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale a Scandiano Fabio (a sinistra nella foto; a destra invece c'è l'altro consigliere scandianese del Carroccio, vale a dire il cuoco del "Sali e Tabacchi" e vocalist Fillo Moretti, anche detto "Sole che ride"), e la cui ultima e penultima di copertina sono interamente occupate dalle pubblicità delle attività commerciali di famiglia, vale a dire l'azienda di "alta cosmesi" Akron e il negozio di merceria e ricamo L'ago e il filo. Una curiosità: poco più di un mese fa, nelle stesse case-dormitorio del paese boiardesco, è invece arrivata una delle centinaia di prestigiose guide (ai comuni italiani, isole comprese) dirette da Alle "flowerterry" Bettelli, che ci offre sempre da bere e che quindi ringraziamo.

null

null
Il consigliere Ferrari prova a vendere pubblicità anche ai vigili urbani!?

***

Zona ceramiche. Domani sera fari puntati sulla passerella della tradizionale sfilata estiva di Rondinara (Scandiano). Conduce "La strana coppia" di Radio Bruno (coreografie di Francy Corradini e Giovy Figura)

null
Una foto dalla sfilata dello scorso anno, che ha fatto il pieno di gente

Ecco l'elenco delle modelle e dei modelli (da Facebook) che sfileranno:
"alice codeluppi, alessia incerti, ambra paterlini, benedetta romani, chiara vezzalini, debora zangara, elisa caraffi, erika bettuzzi, francesca corradini, giovanna figura, giusy calabrese, giulia gianferrari, gloria guidetti, mariagrazia ciullo, marialaura corradini, pamela bagli, silvia pederini, tania ferrari, tiziana seiello, valentina daolio, le due veroniche, chiara eleonora giulia ed elena, alberto pellati, enrico canovi, filippo zangara, giulio tognoli, maicol nasi, marcello boretti, matteo guidetti, mattia mammi, omer meglioli, samuele campanini, cristian e matteo".

Category: General
Posted by: editor

Ottanta voglia di tè (freddo): Sandy Marton e Tracy Spencer per Caprari!

-> E ALTRE 5 FOTONOTIZIE ESTIVE DA LECCARSI LE ORECCHIE
null
Valentina Carretti (Codemondo, 24 anni), è Miss Reggio 2010

null
PRESS AND THE CITY! / Sei belle e brave giornaliste di casa nostra (oggi in conferenza-stampa), che non hanno nulla da invidiare a Miss Reggio, ovvero: Ambra (Giornale di Motti), Sabrina (Carlona), Cristiana (Teletri-dolore), Elisa (Gazzarra), Margherita (Tele-seggio), Elisa (Info-Mazzoni)

null
Il cronista Lollo sta scrivendo un lungo e appassionato "re-porcage"
(per il GdRS) sulla sua recente vacanza in Medio Oriente. "Deserto, solo deserto e qualche duna... La gnocca? Sempre e solo un miraggio".

null
Stasera termina il 7° torneo di calcio splash (saponato) a Cacciolanoia

null
Teatro. Stasera (ore 21.30) e domani sera, nel chiostro dei Marmi Romani, ai Civici Musei, a Reggio, va in scena "Le Baccanti" di Euripide

null
Jazz in rete. Quattro concerti in diretta su Corriere.it. Nell'ordine: venerdì 23 luglio Danilo Rea, sabato 24 luglio Ambrogio Sparagna con l’Orchestra popolare italiana, mercoledì 28 luglio Rava "Standard" e mercoledì 4 agosto Alessandro Lanzoni Trio e Fabrizio Bosso & Irio De Paula. Tutti alle 21,30. Si tratta di show che si tengono nell'ambito della 15esima edizione del festival "Mundus e noi", organizzato dall'Associazione Teatrale Emilia Romagna e dalla Provincia di Reggio Emilia. Il primo collegamento è con Rea, per un "Omaggio a Fabrizio De Andrè" da Casalgrande (RE), Scuderie di Villa Spalletti. Si tratta di un progetto nato al festival di Berchidda nel 2005, quando debuttò all’Agnata, la tenuta in territorio di Tempio Pausania dove il cantautore genovese ha vissuto il suo periodo sardo. (Corriere.it)

Category: General
Posted by: editor

E' datata 19 aprile 2010 (prot. n. 71), è firmata dal direttore Savino e ha per oggetto la "revoca - a far data dal 20 agosto - della convenzione approvata con determinazione dirigenziale n. 28180 del 29/12/2007 per lo svolgimento di spettacoli extrasportivi e musicali all'interno dello stadio Mirabello"

nullnullnull
* Da sinistra: il punk-leader dei Gogol Bordello, l'assessore alla Cultura Giovanni Catellani e l'organizzatore di eventi pop-rock Roberto Meglioli

null
null
Da una parte un imprenditore privato, che accusa il Comune di aver spento la luce su Reggio Emilia, "non più città del rock", dall'altra l'amministrazione e la Fondazione allo Sport, che giustifica la revoca della convenzione di sfruttamento del Mirabello per spettacoli e concerti con la necessità di rizollare il campo di gioco dello stadio. Un pasticciaccio brutto, insomma, di quelli che intrecciano politica, burocrazia, beghe personali. Senza che, a dire la verità, si capisca fino in fondo il motivo del contendere.
Roberto Meglioli, promoter che ha organizzato gli spettacoli estivi al Mirabello (ultimo il concerto dei Deep Purple del 22 luglio) ha pubblicato una lunga lettera sulla Gazzetta di Reggio del 21 luglio in cui accusava il Comune e la Fondazione per lo sport di non aver rinnovato la convenzione per la gestione del Mirabello. Meglioli accusava il Comune di scarso appoggio, se non addirittura di indifferenza e sottolineava come, con questo modo di fare politica, di certo non si stesse facendo il bene della città.
Dal Comune, alle precise domande di Reporter, rispondevano che i problemi erano legati soprattutto ad una programmazione non ritenuta all'altezza (negli anni Meglioli ha portato al Mirabello Gogol Bordello, Deep Purple, Certe Notti e il concerto, poi annullato, degli Afterhours) ma anche al mancato rispetto della clausola della copertura dei danni, a carico della società di Meglioli, che avrebbe ancora dovuto saldare una fattura di un paio di migliaia di euro di danni causati durante il concerto dei Gogol Bordello... (CONTINUA DENTRO...)

» Read More

Category: General
Posted by: editor

SUL PALCO ANCHE I GEMELLI DIVERSI MARCO E RENZO LUSETTI
Altro colpaccio di Meglioli: Raspini declamerà i 18 punti contestati all'ex cinofilo e le intercettazioni telefoniche sulla presunta P3 (cioè PurpleTre)

nullnull
null
null
null
Forte Village, Sardegna: il Corriere della Sera l'altro giorno ha pubblicato alcune immagini ricavate da un convegno che, nel settembre scorso, ha ospitato un centinaio di magistrati: organizzato nel resort "più bello del mondo", pare sia stato indirettamente finanziato da Flavio Carboni, uno dei "quattro pensionati sfigati" amici del Premierone. Nell'ultima foto, poi, compare uno degli avvocati del grande Silvio, Gaetano Pecorella.

***

Cinque virtuosi che hanno fondato l'hard-rock e insegnato a suonare a intere generazioni di strumentisti (noi, ex batteristi, lo sappiamo bene)
MANCANO I DUE FONDATORI E MENTI E SOLISTI DELLA BAND, BLACKMORE E LORD, PROTAGONISTI DI STRAORDINARI DUELLI (DAL VIVO E IN STUDIO) TRA STRATOCASTER E HAMMOND

null
40 anni fa (giugno 1970) usciva il loro album più conosciuto, "In rock", che ha segnato un passaggio epocale nella storia della musica giovanile

* L'ASSOLO DI BATTERIA CHE CI FOLGORO' SULLA VIA DI IAN PAICE

IL BRANO TERMINA CON UN MINUTO ESATTO DI 'CODA-TRENO-DRUM'

Category: General
Posted by: editor

Firme, proposta-choc di Ghiggini: perché non arruolare anche Morselli?
null

INTANTO C'E' CHI SCOMMETTE SULLA DATA D'USCITA DELL'EDITORIALE D'ESORDIO DI BETTELLI, DIRETTORE DA TRE SETTIMANE ("12/12/2012")
-
Il neo-direttore, che sogna una tabloidizzazione pop del proprio prodotto-giornale (già: ma a che pro se è vero - ma probabilmente non lo è - che il suo "interregno" durerà solo fino al 30 settembre?), per vendere più copie ha imposto un alzamento di toni... o, in alternativa, un rifornimento di toner alle stampanti ("Adoro l'odore dell'inchiostro - cioè del sangue della cronaca nera - che impregna i fogli riciclati delle locandine appena stampate")... ai due columnist del Giornale di RE.
Sennonché quella santa donna della madre del vaticanista del GdR Andrea, detto Muccioli per via di un'appassionata (più che appassionante) lenzuolata sulla piaga della vendita di droga on-line ricicciata da un pezzo uscito sul Settimanale, ha preso la cornetta e, dopo aver ascoltato basita e per intero la canzoncina di Whitney Houston trasmessa dalla segreteria telefonica della redazione mottiana, ha rimbrottato in diretta il pluri-direttore di Rivalta, colpevole di aver istigato il pio figlio ad usare - come in effetti ha fatto 'Motu Proprio' Zambrano nel suo ultimo editoriale, uscito pochi giorni fa - espressioni come "mutande sporche" e parolacce come "cazzo".


Category: General
Posted by: editor

null (Satira culturale)
*Panarari fa strage di cuori tra le vestali del sottobosco antigovernativo
ETERO-GENESI DEI (TIPINI) FINI! DA SAGGISTA A TRONISTA
Non c'è niente da fare: il Fattore F domina anche i thinktank sinistrorsi
null
IL "TAPIRO" BY RICCI HA PORTATO BENE AL NEO-IDOLO DELLE DONNE

Tuttavia in pubblico bisogna mostrarsi sobri e immuni da tette e culi...
nullnull
Il corpo delle donne: uno strano fil rouge (un misto di curiale prodismo bolognese, scalfarismo doppiopesista e femminismo peloso... peloso in senso lato e figurato, intendiamoci) unisce Patty D'Addario, Gad Lerner, Michela Marzano e Mad Max, i quali hanno dichiarato guerra alle "veline"

-> Nemesi fatale (con beffa) per il radical-choc Panarari, "schiavizzato" dai paradigmi della cosiddetta società dello spettacolo (che il Nostro ha invece inteso attaccare e destrutturare), quindi cannibalizzato (nel senso di fagocitato) dal "mariadefilippismo" e dal "portaportismo" imperanti, capaci di trasformare i tanti "paolocrepet" in ospiti televisivi a gettone. Fanta-profezia: il consulente di Delrio diventerà il nuovo Taricone (magari più dandy e flaneur) dei palinsesti domenicali, collega alla pari di quel Signorini che tanto lo indigna o, piuttosto, finirà a condurre "Ciao Darwin", laddove la tesi della presunta superiorità antropologico-evolutiva della sinistra troverebbe definitivo conforto e suffragio?

null
* LE POLEMICHE SUL 'REGIME DOLCE', PIACIUTE SOPRATTUTTO AL THINKTANK DEL FURBETTO POST-FASCISTA GIANMENEFREGO, STANNO GIOVANDO NON POCO ALL'IMMAGINE MONDANA DEL TELEGENICO PROFESSORE REGGIANO, ACCRESCENDONE (SUO MALGRADO) IL GIA' INDUBBIO SEX APPEAL

* IL TEORICO PANARARI, CHE HA PASSATO IL WEEK END A PERUGIA, DOVE TRA UNA PIAZZA E L'ALTRA DI 'UMBRIA JAZZ' (E METTENDO IN PRATICA GLI STUDI SUL DIVISMO DEL COLLEGA UNIVERSITARIO CODELUPPI) NON HA POTUTO NON INCASSARE I VANTAGGI MEDIATICO-MULIEBRI DELL'IMPREVISTA VISIBILITA' DI STAMPO WARHOLIANO, SABATO SCORSO DAGLI IMPARZIALI SCHERMI DI TELEREGGIO HA RESO EDOTTI I CONCITTADINI DELLA VIRULENTA REAZIONE DEL PUPAZZO ROSSO DI RICCI NEI DI LUI CONFRONTI ("IL GABIBBO MI HA DEFINITO UN FANTOCCIO... DA CHE PULPITO!"), SCHERZANDO POI SUL FATTO - IN PRIVATO, CON GLI AMICI PIU' INTIMI - CHE NEMMENO L'ENTOURAGE DELLA MASINI E DI DELRIO ERANO MAI ARRIVATI A TANTO NELL'OSTRACISMO (E' UNA BATTUTA ZOROASTRA, SUVVIA - ndr)

* DAL MANZANARRE AL RENO LE RAGAZZE LO CONTATTANO SU FACEBOOK E CHIEDONO SMANIOSE DI VEDERLO PER DISCUTERE A QUATTRO MANI, SU DUE PIEDI O MAGARI SDRAIATI, DEL SUO GLAMOURISSIMO INSTANT-FUCK (IL CLASSICO LIBRO ESTIVO, PER RIMORCHIARE IN VACANZA) DEDICATO AL GOSSIP POST-GRAMSCIANO, CHE LE GIOVANI EMO-VELINE E PSYCHO-TRUZZE GIURANO ESSERE UNA DELLE LORO LETTURE PREFERITE TRA UN BAGNETTO E UN GELATO SULLE SPIAGGE PIU' VIP D'ITALIA, DA CAPALBIO A FILICUDI, DAL PAPEETE AL TWIGA, DALLO STRAZIO GERRA ALL'OFFICINA DELLE PARTI

* E "ALL'ARCO", IN VIA EMILIA, DICONO CHE IL VOLUME VENDE BENISSIMO, COME LE TOD'S A PANAREA, TANTO CHE STAMATTINA LO HANNO COLLOCATO IN VETRINA, DI FIANCO ALL'ULTIMO 'MATTONE' DI SCALFARI, FONDATORE DEL GIORNALE-PARTITO SU CUI SCRIVE MAD MAX, ULTIMA ICONA POP DI QUESTO PAESE UN PO' ALLA FRUTTA E UN PO' ALLE VONGOLE


null
null...TUTTO VERO!...nullnull
PICCOLO REPERTORIO (CON AVANCES?) DEL SUO FAN CLUB FACEBOOK...

APPUNTAMENTO GALANTE. "Bene, sono molto contenta e soddisfatta per te! quando ci vedremo ti dirò cosa ne penso ;)"

VOYEURISMO SOPRA LE RIGHE. "Ottimo successo alla presentazione di ieri sera, nonostante il caldo, la stanchezza, il sopra le righe, etc etc.. questo è un pubblico ringraziamento, perché siamo tutti un po' "guardoni"...

UNA CHE NON SA RESISTERGLI. "Ho condiviso sulla mia bacheca, non ho saputo resistere! lo leggerò sicuramente! un abbraccio e un sorriso"

GIA', LEI LO CONOSCE BENISSIMO. "Vai, Max, mena durissimo! so benissimo come sei fatto, ergo vendi cara la pelle"

PROPOSTA INDECENTE (E PASSIBILE DI DOPPI SENSI). "Sono a Reggio, sai che vengo?"

FOTO MISTERIOSE CON ANNUNCIO SIBILLINO. "Mi piacerebbe pubblicare le foto che hanno fatto sabato!!! perché ho anche un lato esibizionista"

AMANTE DEL GIOCO DURO. "Wow Panarari! della serie: quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. cercherò di procurarmi il libro"

QUESTA VUOLE ESSERE PAGATA. "Mi sono stufata di cliccare 'mi piace' su ogni nuovo commento. voglio essere pagata adeguatamente"

FIGURONE SOTTO L'OMBRELLONE. "Finalmente siamo amici! nel caso ci fossero ancora dei dubbi! allora prendo il tuo libro e me lo porto in spiaggia: farò un figurone!"

SEDUZIONE ALLA FRANCESE. "Max, au plaisir de te revoir presto"


null

Category: General
Posted by: editor

Molti i riferimenti alla Reggio dei Dossetti (Giuseppe ed Ermanno) e della potente tribù prodiana, quindi ai "pauperisti" don Dino Torreggiani e don Mario Prandi, ai vescovi Gilberto Baroni e Luciano Monari, allo storicone Daniele Menozzi e al cardinal Camillo Ruini, pure loro suoi compaesani

null
* Sabato è uscita una pagina biografica dedicata allo studioso reggiano

null
Stasera (dalle ore 18) guarda il fotoreportage sul blog www.reggio7.com

null
Monte delle Tre Croci, Ventoso di Scandiano: terminata la "tregiorni" della festa del Pdl della zona ceramiche, gli organizzatori tirano le somme gastronomiche e politiche. (Nella foto, da sinistra: Pagliani Senior, Pagliani Junior, il factotum della militanza giovane Montipò e il foto-'riporter' e/o paparazzo che nel 1994 co-fondò uno dei primi club di Forza Italia nella nostra provincia, sciolto dopo pochi mesi di vita)

null

Category: General
Posted by: editor

->CERVELLO IN F*GA E CERVELLO IN FUGA (FUGA DI BACH, OF COURSE)
LUI FACEVA YOGA IN SPIAGGIA, LEI ERA IN CONCERTO A CASALGRANDE
nullnull
A sinistra, Grasselli cerca il Nirvanal; a destra, una Crotti intensa e sexy

Pier Francesco nel week end si è concesso un meritato riposo vip - insieme agli amici - dopo il faticoso tour di presentazione del suo quinto romanzo.
Sotto il sole del litorale ligure, tra un vu' cumprà e un massaggio thailandese, il giovane reggiano, grazie anche alla meditazione zen (photo by Carlo Baja Guarienti) e a ottimi risottini allo zen...zero, ha ritrovato un po' di relax e la giusta concentrazione, che gli servirà per la stesura definitiva del suo nuovo libro: titolo provvisorio, "L'ultimo Tibet libre", un storia di sesso virtuale e spiritualità spinta - ambientata tra le vette dell'Himalaya e le tette della Hi-maiala - tra un monaco tibetano dedito all'onanismo ascetico e un malvagio discotecaro cinese con la passione per le Porsche Carrera.
Il capitolo più avvincente del libro, che Reggio Ridens ha letto in anteprima planetaria, s'intitola "Ho scaricato il Dalai Lama", da cui verrà ricavato il kolossal hollywoodiano "Hachika, la mia migliore (mano) amica", col mitico Fedda nei panni del buddhista Richard Gere.
-
Maria Vittoria, due nomi anche lei, è una giovane violinista reggiana che, semi-sconosciuta nella sua città, da alcuni anni si sta affermando nel ruolo di talentuosa concertista sui palcoscenici di mezzo mondo (www.mariavittoriacrotti.com).
Domenica sera, a Villa Spalletti di Casalgrande, nell'ambito della rassegna musicale regionale "Estate di notte" (sponsorizzata dalla Sigma di Donatella Prampolini, dalla Bper di Nino Spallanzani e dalla Fondazione Manodori di Cristina Carbognani: cavolo, tutte entità che flirtano col centrodestra!, eh già, stavolta non c'è manco una coop rossa tra gli sganciatori di moneta!), la Crotti si è esibita dal vivo col Quartetto Consonanza (formato da strumentisti della celebre orchestra del Maggio Fiorentino; musiche di Boccherini, Mozart e Schubert), catturando - unico "arco" femminile dei quattro performer sul palco - l'ammirazione e gli applausi del pubblico, accorso numeroso.
A fare il tifo per lei, in platea, orgogliosamente trepidante, anche l'amica Benedetta Salsi, giornalista del Carlino ed ex pianista ("Frequentavo il Conservatorio, ma ci ho mollato appena prima di dare l'esame del quinto anno") che per l'occasione ha sfoggiato un paio di saldali a dir poco conturbanti, capace di riattizzare in molti dei presenti una sana passione per la musica... 'da camera'.

Category: General
Posted by: editor

LIBRI - 1 / E’ uscito, per la collana Inaudita di Transeuropa edizioni, il libro bilingue "Kamikaze (e altre persone)", di Gian Maria Annovi, con cd allegato del performer e cantante Joseph Keckler.

null

“Con 'Kamikaze e altre persone' Annovi (fratello della collaboratrice della Gazzetta di Reggio e nostra 'socia musicofila' Gloria, ndr) si conferma uno degli autori più interessanti e originali degli ultimi anni. Ciò che del suo lavoro mi colpisce è il contrasto tra un tono basso, mai gridato, e la nudità abbagliante delle immagini, tra un’esattezza chirurgica e un abbandono che trapela dalle grate del linguaggio. Il processo è una composizione, proprio come si compongono un corpo morto e il suo corteo di oggetti. Squame, cartilagini, unghie, ossa, sono presenze che condividiamo come la paura, il desiderio, l’attesa della notte” (Antonella Anedda). Suo padre Elio, conosciuto e stimato imprenditore edile, in marzo è stato nominato nella Giunta nazionale di Aniem, l’Associazione nazionale, aderente a Confapi, che rappresenta 8mila piccole e medie imprese edili. (*) Gian Maria Annovi è nato nel 1978. Ha pubblicato "Denkmal" (l’Obliquo, 1998), "Terza persona cortese" (d’if, 2007) vincitore del Premio Mazzacurati-Russo e "Self-eaters" (Mazzoli, 2007) finalista al Premio Antonio Delfini. I suoi testi sono comparsi su diverse riviste e antologie. Vive a New York e si occupa di letteratura italiana.

uomini che precipitano
(così inizia un secolo)

brilla corpo-kamikaze:
stella avariata
spunta le dita dei passanti
le falangi per aria
in un volo armato di
colombe
(tutto il mondo è bombato)
che nel balzo ti inclina
la schiena
che ti sbalza la pelle
di costole / di vertebre
che piombi acceso sul selciato


(***)

LIBRI - 2 / Sara Di Antonio, invece, che archiviata la parentesi nell'Idv dal 1° luglio è co-addetta stampa del comune di Casalgrande, ha consegnato ad Aliberti il dattiloscritto del suo libro-ricerca d'esordio sui sistemi criminali reggiano-emiliani (uscita prevista: fine settembre).

Category: General
Posted by: editor

null (Satira politica)
null
Benassi (foto Ansa-Niger-Facebook) presenta la sua ultima fatica libraria (in presenza della massima autorità militare del Mozambico, tale Bistek Aiferr, già accusato d'antropofagia) nel corso di una cerimonia in Sala Tricolore. Il volume, tradotto in siculo-portoghese dalla casa editrice Aliberti Africa United, verrà diffuso nelle principali librerie di Pemba.
-
Ricordate? C'è chi ha per editore la Mondadori, e chi la Manodori, nel senso di fondazione filantropo-bancaria. 'Ego' Benassi, sindaco di Reggio dal '76 all'87 e senatore dall'87 al '92, si è convertito al trafficato social-network dopo aver battuto la via del blog. Prossima tappa web lo sbarco su eBay, dove potrà collocare le copie ancora invendute del prezioso "Una politica amica", fondamentale volume sponsorizzato dall'ex collega sindaca e già presidente manodoriana (l'Anto) tramite l'acquisto di 1.000 copie alla modica cifra di 25 euro l'una (totale: 25mila eurini tondi tondi).
Anche l'ex vicesindaco di Reggio ed ex deputato Del Bue collocherà i suoi tomi storico-biografici finanziati in parte dalla Manodori (l'inebriante storia del socialismo reggiano e la storia della Reggiana che fu, in corso di traduzione per il mercato cinese) mediante il noto sito d'aste on-line. Particolare interesse tra gli internauti, quindi, ha riscosso la riproposizione mauresca, sempre su eBay, delle ultime copie disponibili di "Storie di delitti e passioni" (Magis Book, 1994: argomento il "Chi sa parli" e gli omicidi irrisolti dell'immediato dopoguerra nel triangolo della morte), che lo scorso anno, in sede di composizione della (sua) mini-bio-bibliografia da allegare alle note stampa e magari pubblicare sul sito del Comune in occasione della formazione della nuova giunta Delrio, l'ex sottosegretario del governo Berlusconi ha opportunamente omesso di indicare tra le righe del suo personale palmares librario.
Il migliorista 'alla menopeggio' Enzino Bertolini, intanto, detto Negroponte per via di un risaputo pionerismo digitale, ha acceso il computer (un Commodore 64) e fatto una prima (per ora unica) offerta per aggiudicarsi l'imprescindibile manufatto di modernariato politico: 3.000 euro, ossia la metà di una mensilità della "onorevole" pensione incassata dall'amico pubblicista.

Category: General
Posted by: editor


IL "MOLOCH" DEI SERVIZI SOCIALI E IL "LEVIATANO" DEL TRIBUNALE DEI MINORI NON SONO ORO COLATO NE' VANGELO RIVELATO, MA IL PIU' DELLE VOLTE MEDICAZIONI ESSENZIALI DI INESISTENTI FERITE, TALVOLTA TOPPE CHE PEGGIORANO IL BUCO: LO STATO PUO' SI' INDICARE LA VIA ASTRATTA ((FORNIRE UN INDIRIZZO GESTIONALE ALLA SITUAZIONE, PORSI COME CUSCINETTO PSICODINAMICO, OPTARE PER IL MINOR MALE ANCHE SOLO SULLA PRESUNZIONE DI UN FUTURO INCERTO E DI UNO CHOC INDIMOSTRABILE)) MA NON SOSTITUIRSI IN TERMINI DI PATRIA POTESTA' AI GENITORI NATURALI MEDIANTE ATTEGGIAMENTI DI DUBBIO BUON SENSO E AZIONI DI DISCUTIBILE ARBITRIO, IL CUI ESITO NELL'IMMEDIATO E' QUELLO DI FARE STRAME DEGLI AFFETTI DI UNA VOLONTA' D'INSIEME E UNANIME NONCHE' DELLA DIGNITA' PRIVATA DI UNA FAMIGLIA FINO A PROVA CONTRARIA MERITEVOLE DI RESTARE UNITA E DI AUTODETERMINARSI.


«In qualità di avvocato di fiducia dei genitori di Anna Giulia - si legge nella nota del legale modenese Francesco Miraglia - sento il dovere di informarvi che i genitori della piccola hanno provveduto a farsi giustizia da soli. Hanno telefonato al professore Camillo Valgimigli, consulente insieme al dottor Roberto Valgimigli nella perizia disposta dal Tribunale per i minorenni di Bologna, comunicando di avere la figlia con sé e di lasciarli in pace. Successivamente si sono messi in contatto con me, con una telefonata di identico tenore. I genitori hanno tenuto a sottolineare la loro disperazione nello stare lontani dalla figlia».
-
"Una volta restituita la piccola farò di tutto perchè il caso venga approfondito e sviscerato, sentendo le ragioni di tutte le parti. Ci sarà un approfondimento serio. Fermo restando, ovviamente, le competenze della magistratura". (Carlo Giovanardi, ministro della Famiglia)
-
Due genitori hanno «rapito» la loro bambina. Da oltre due anni la piccola, che ne ha cinque, era oggetto dell’attenzione del Tribunale per i minori di Bologna che aveva disposto consulenza psicologica sull’intera famiglia, per accertare l’idoneità genitoriale e il benessere psicofisico della figlia. Nel frattempo, l’esercizio della potestà, per decisione dei giudici, era stato trasferito al Comune di Reggio Emilia. Di conseguenza, la bimba, sottratta ai genitori, viveva in un istituto. Il motivo di questa grave penalizzazione sembra essere in un passato di tossicodipendenza dei genitori stessi.
Fatto sta che, da oltre quattro mesi, forse stufi di attendere dal Tribunale segnali di operatività e risoluzione del caso, i due hanno fatto di tutto per riprendersi la piccola, fino a riuscire a sottrarla alle suore presso le quali si trovava per una vacanza al mare. L’avvocato dei genitori comunica alla stampa che stanno tutti bene e che hanno deciso così per potersi fare giustizia da soli... (CONTINUA DENTRO)...

» Read More

Category: General
Posted by: editor

null
* L'ITALIA CHIAMA E TRAMA, PEGGIO EMILIA RISPONDE
-> Pensionati sfigati, lotte fratricide al calor verde, scambi
di persone, L2 (Lusetti&Lusetti), P3 e scandaletti all'italiana. Nella Reggio 'Kaputt' mundi anni fa c'era il Barnon (discoteca), mentre oggi va di moda il Barnum (nel senso di circo). Enci, Enc... e poi magari Anci e Anpi, e forse Arci e Acli: cronache
da una città sempre più tragicomica e dominata dalle sigle.


null
Barba(to) e capelli. Terrazze romane, Lusetti insieme alla Cucinotta...

Il vicesindaco di Gua (dalle-stelle-alla) stalla ed ex commissario Enci giubilato per via di 63 delibere poi congelate e altri 18 punti non ancora elencati né chiariti vende cara la pelle e querela tutti (il capo Alessandri, l'ex governatore oggi ministro Galan, il senatore-autista Torri, il dirigente cinefilo Balducci), mentre l'onorevole di Castelnovo Sottosopra (ex deputato Pd, oggi Udc) minaccia querele dopo che il giornale-tribunale di Travaglio (e di Aliberti, da Novellara) ha spiattellato una bombastica conversazione dell'idivino Francesco Barbato con l'attualmente carcerato Lombardi, che pare lo abbia scambiato per l'omonimo politico dell'Udeur Tommaso.
Intanto l'ex senatore comunista Livio Togni, eletto a Reggio, è stato espulso dall'Enc (ente nazionale circhi). Enci, Enc...: vuoi vedere che il cerchio lessicale si stringe intorno a Delrio, vicepresidente Anci (ente nazionale comuni italiani)? Consonanze d'acronimo: dopo la querelona al capo dell'Anpi Notari comincia a tremare anche la referente dell'Enpa Stella Borghi. L'Arci, invece, continua a dormire sonni tranquilli, mentre l'Acli deve ancora riprendersi dall'affaire Domus.


null
Il vicesindaco Lusetti insieme a un'amica nella sede de L'Informazione

Non solo circensi, non solo cinofili: anche il cinefilo Scillo sarebbe lì lì per essere espulso dalla Fifa-Fica (Federazione Italiana Fidatissimi dell'Assessore, meglio conosciuta come Federazione Italiana dei Catellani Anicagis).
"Don" Giovanni, infatti, pare si stia muovendo felpatissimo e felinissimo sulle orme di Epurator Alessandri: "Ultimamente - ha dichiarato all'agenzia Dis-Dire - lo Scillo frequenta troppo spesso il mio collega di giunta Corradini (si consideri ad esempio il festival afro-cinese "1,6,7... 'contratto'!", laddove un contratto, appunto, come peraltro il mio dicastero insegna, non si nega a nessuno, figuriamoci ai cineasti), dunque mi sento a dir poco tradito, ed è per questo CHE mi sono affrettato ad annullare 458 sue riprese audio-video e almeno una ventina di concerti dei Faberscic... già: lo Scillo vuole più bene a Corradini che a me... ecco allora a cosa si riferiva quando diceva di volersi occupare di corto-metraggi...".


null
null

Category: General
Posted by: editor

Il sindaco Delrio si tiene ben stretto il direttore Bonaretti (da Facebook)
null
null
Si terrà da domani (venerdì 16) fino a domenica la tradizionale Fiera di Salvaterra, organizzata dalla Cooperativa Sportiva Ricreativa Salvaterra nel Parco del Liofante. Un weekend ricco di attrazioni e giochi per i più piccoli, musica, ballo, mostra di pittura, mercatini e ottima cucina per i grandi. Il parco, il cui arredo è stato progettato dall’Istituto d’arte statale Gaetano Chierici, è dotato di strutture creative, per loro natura simili a istallazioni artistiche.
Si parte il venerdì sera con la cena delle ore 19.30: a seguire, il ballo latino americano “Show Dance” a cura del centro danza Happy Dance. Durante la giornata di sabato il Parco del Liofante sarà accessibile già dalle ore 16, con giochi e animazioni per bambini, calcetto, beach volley e la mostra di pittura a cura del circolo culturale Openart di Scandiano e associazione artisti di Casalgrande. Il ristorante di cucina tradizionale con specialità reggiane e la festa danzante con “Ivana Group” e la sua orchestra allieteranno la serata... (CONTINUA DENTRO)

null
null
Festa Pdl della zona ceramiche, monte delle 3 croci (16-18/7)

» Read More

Category: General
Posted by: editor

null
null
null
nullnull
Fiocco rosso... anche il sindaco Rossi aderisce alla lotta contro l'Aids!

(Riceviamo e pubblichiamo)
L'Amministrazione comunale è venuta a conoscenza del fatto che il signor R.D.A. si è rivolto a diversi mezzi di informazione locale “per denunciare” una presunta inadempienza da parte del Comune di Casalgrande rispetto a un provvedimento di sfratto. A tal proposito, si precisa quanto segue. E' una situazione complessa ma ben conosciuta dall'amministrazione, quella che riguarda la famiglia del sig. R.D.A., tanto da essere già seguita da tempo dal Servizio sociale associato, trattandosi di una famiglia con minori. Questo nucleo è stato già oggetto di un provvedimento di sfratto nel febbraio scorso, al quale il giudice ha ritenuto di non dare corso; provvedimenti successivi hanno seguito lo stesso iter. Nei primi giorni di agosto, la famiglia dovrà presentarsi in tribunale, dove sarà decisa una eventuale ulteriore proroga dello sfratto oppure si stabilirà di procedere all'esecuzione.
A questo proposito, il servizio sociale associato, come in passato, si renderà disponibile a inviare al giudice una dettagliata relazione sullo stato della famiglia e nel contempo a svolgere una funzione di mediazione con la proprietà. Nel malaugurato caso in cui la magistratura stabilisse di dare esecuzione allo sfratto, il Comune, per i compiti istituzionali che gli sono propri, attiverà un percorso di tutela dei minori coinvolti... (CONTINUA DENTRO)...

->Sotto, i municipi di Scandiano, Reggio, Gattatico e Castelnovo Sotto
null
null
null
null
null
null
null
null
null

» Read More

Category: General
Posted by: editor

UN TRANQUILLO WEEK-END DI PAURA - 1 FABIETTO E IVA
La Cri e la Vanina se la godono a cena da Filippi (...e Alfano?)
null
Mondanità montanaro-pidiellina: le giornaliste di Teletricolore e Carlino Reggio sedotte dalla 'confapina' Carbognani (vice pres. Manodori) e dal deputato 'Emergenzio' Barbieri ("amicone" dello "spione" Ricky Genchi)

null
«Fini vada fuori dalle palle. Non è del Pdl. Se vuole andare che vada». Lo ha affermato l'eurodeputata reggiana del Pdl Iva Zanicchi, ospite del programma di Radio2 "Un giorno da pecora". Farefuturo (thinktank finiano) ha ironizzato: dopo le arguzie di Quagliariello o gli aut aut di Rotondi, serviva un «peso massimo», perchè «quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare».
Ecco quindi che «un grido risuona in radio: "Fuori dalle p...". Altro che "Un giorno da pecora", ieri era "Un giorno da aquila", anzi da aquila di Ligonchio, negli studi di Radio Due. Perchè finalmente gli anti-finiani hanno trovato una leader, una voce, una bandiera. Una tosta, una "vera". Una che col popolo ci sa parlare, altro che politicanti, intellettualoidi, professoroni e compagnia bella. Iva ci sa fare. Iva è simpatica. Iva c'ha le p... Iva sa quanto costa un litro di latte, altro che storie».
Per "Ffweb", magazine finiano, «i pasdaran hanno trovato la voce della sincerità, la Signora del Popolo (della libertà), la Giovanna d'Arcore, il Falco di Lingonchio. "Fini non è del Pdl", snocciola l'eurodeputata. Semplice, no? Non c'è bisogno di stare ad argomentare, non servono i teatrini della politica, basta con quel dibattito che è roba da parrucconi, con quella "democrazia interna" che è solo una scusa per fare casino, con quel confronto e con quel dialogo che sono roba da Veltroni. Fuori dalle p..., punto e basta. Non chiedete il perchè, non chiedete il percome: la gente lo vuole. E il prezzo è giusto».


UN TRANQUILLO WEEK-END DI PAURA - 2 RENZO E CELESTINA
null
"(...) Tra le personalità avvicinate, secondo quanto scritto nell'ordinanza, c'era anche il parlamentare Renzo Lusetti, che secondo le intenzioni di Lombardi avrebbe dovuto far da tramite con i giudici della Consulta; una richiesta alla quale Lusetti reagisce con imbarazzo (...)" (La Repubblica)

null
null
"(...) Sempre Carboni, Martino e soprattutto Lombardi si attivano anche per fare eleggere il giudice Marra a Presidente della Corte d'appello di Milano. Intervengono sul Csm e contattano il giudice Celestina Tinelli; si attivano anche con altri personaggi influenti (...)" (La Repubblica)

UN TRANQUILLO WEEK-END DI PAURA - 3 STEFANO E MAURO
null
null
Sabato, 10 luglio, sotto la presenza muta ma espressiva della Pietra di Bismantova: immobile e camaleontica tra le luci, le note e i colori. Una folla oceanica, sparsa in ognidove tra pietre e asfalto, ha goduto di un'ennesima alchimia perfetta tra danza e musica. Stefano Bollani, con la sua verve (ironica quanto basta) e la sua bravura eccelsa, e insieme al quartetto de "I Visionari", ha dato voce sonora al "film" inedito che si è concretizzato e sviluppato alla vista del pubblico nelle bellissime coreografie ideate da Mauro Bigonzetti e interpretato dai corpi sinuosi ed espressivi del gruppo di ballo di Aterballetto.
Un ennesimo viaggio, una nuova visione della fusione tra il jazz e la danza, dove l'occhio si perdeva e andava oltre le note incalzanti e i fraseggi d'armonie perfette e grandiosamente ideate e suonate dai musicisti, trascinando il pubblico spettatore.
Un gioco perfetto. Uno scambio delle parti ripetuto più e più volte, dove i danzatori "giocavano" con le note e le note a loro volta giocosamente armonizzavano le movenze dei corpi flessuosi... in un continuo dialogo a doppio senso, dove il godimento reciproco che si leggeva negli occhi tra gli artisti sul palco (musicisti e danzatori) era così palpabile da non lasciare indifferente la moltitudine di occhi presenti, che senza neanche rendersene conto era rapita tra onde continue. "L'occasione" questa volta non è stata "perduta", e credo che Stefano abbia ottenuto godimento e gloria dal connubio, fiero e divertito nel presentare questa sua meno nota opera d'arte. (Testo e foto - inedite - by Graziella Ferraccù)

UN TRANQUILLO WEEK-END DI PAURA - 4 FLAVIA ED ENZO
null
Ore di preoccupazione in casa Prodi: l’ex first lady Flavia Franzoni Prodi, 62 anni, è stata operata giovedì scorso di urgenza al cuore all’Ospedale Sant’Orsola di Bologna dove è ricoverata in terapia intensiva, assistita dal marito Romano e dai familiari. I medici definiscono le condizioni della docente universitaria «fuori pericolo» e in «costante miglioramento», sintomo di un buon esito di un intervento delicato e non breve. La moglie dell’ex presidente del Consiglio, che le è sempre stato vicino, s’era recata all’ospedale giovedì per alcuni controlli e i medici, dopo i primi esami, hanno disposto l’intervento. A intervenire è stata l’équipe del professor Roberto Di Bartolomeo, lo stesso che sette anni fa operò la signora Flavia a cui era stato diagnosticato un aneurisma aortico. Secondo i medici la paziente potrebbe tornare in reparto di degenza ordinaria tra pochi giorni. Ma, come ha riferito la portavoce di Romano Prodi e amica di famiglia, la deputata del Partito democratico Sandra Zampa: «Ora l’aspetta una lunga convalescenza».
Messaggi di solidarietà e vicinanza bipartisan sono giunti nella giornata di ieri all’ex premier bolognese. «Vorrei esprimere un augurio di pronta guarigione alla signora Prodi, una donna importante e discreta a cui tutti gli italiani debbono rispetto e simpatia», ha dichiarato il ministro per l’Attuazione del programma di governo, Gianfranco Rotondi.


null
Persueder 2, la vendetta. Lo storico dee-jay ci ha preso gusto: dopo il successo del primo revival, eccolo dominare i fine-settimana reggiani

UN TRANQUILLO WEEK-END DI BELLEZZA-5 MELISSA FOREVER
nullnull
La splendida "Miss Reggio 2009" qualche settimana fa ha festeggiato il diploma di maturità al mare con le amiche. Eh già, la 19enne meriterebbe di indossare lo corona di reginetta per altri 5-10-15 anni. Tuttavia, show must go on: e così, sabato sera, in via Kennedy, è stata incoronata la nuova Miss Reggio (edizione 2010). * Ph. C. Bertozzi, da Facebook

UN TRANQUILLO WEEK-END DI PAURA - 6 KEITH E LUDOVICO
null
null
Einaudi suona stasera a Boretto, mentre Jarrett, la leggenda, si esibisce in Trio domani a Ravenna. Caro Mimmo (Spadoni - ndr), mi rivolgo a te, che ci stai leggendo e che te ne intendi: quand'è che lo portiamo in concerto a Reggio? Altro che i soliti Nyman, Caine, Rea...

UN TRANQUILLO WEEK-END DI PAURA - 7 LUCIANO E MARCO
null
Il Liga in barca con la compagna Barbara e la figlia Linda. Il rocker di Correggio ("Arrivederci, mostro") ha iniziato con due mega-concerti all'Olimpico di Roma (venerdì e sabato) il suo nuovo tour negli stadi. Ad aprire gli show spetta ai Rio, la band di suo fratello Marco (alla chitarra), di cui la settimana scorsa è uscito il terzo album ("Il sognatore")

null
“Il sognatore” è un lavoro pop-rock maggiormente maturo ed energico rispetto ai precedenti, con testi incentrati su temi sociali da sempre cari al gruppo, ma anche intimi (alla voce, poi, c'è sempre Fabio Mora, una garanzia). Da segnalare “Il gigante”, una richiesta speranzosa d'aiuto e amore per un pianeta malato, che vede la partecipazione dell'attore e comico Paolo Rossi e della cantante Fiorella Mannoia, e “Da qui”, canzone il cui testo è stato composto da Luciano Ligabue: secondo quanto riportato da Marco, il Liga si sarebbe innamorato della melodia del brano passando per gli studi e avrebbe scritto in poche ore il testo. La nuova line-up della band include il batterista Paddo al posto del dimissionario Cesare Barbi. A destra, il loro nuovo "sessofonista"...

Category: General
Posted by: editor

IL CEFALOPODE INDOVINO HA SBAGLIATO SOLO UNA VOLTA, E CIOE' QUANDO DAVANTI ALLE TELECAMERE DI MEZZO MONDO HA "DETTO" (!) CHE IL "GIORNALE DI REGGIO" BETTELLICO NON AVREBBE MAI E POI MAI RIESUMATO LA RUBRICA "BASTIAN CONTRARIO" DEL GRANDE, MITICO EX DIRETTORE BONAFINI (PERDIPIU' CON TANTO DI FOTONA IN PRIMA...)

null

IL POLIPONE MONDIALE, CHE HA RUBATO LO SCETTRO DI MASCOTTE ALLE VUVUZELAS, HA RIVELATO ANCHE I 18 MOTIVI DELL'ESPULSIONE DI LUSETTI DALLA LEGA NORD NONCHE' L'ESITO (NEGATIVO, CIOE' RESPINTO) DEL VOTO DELL'ORDINE DEL GIORNO DI STASERA, IN CONSIGLIO COMUNALE, SUL CASO-BONARETTI. PAUL, QUINDI, INTERPELLATO SUL FUTURO DEI GIORNALI REGGIANI, HA RIVELATO CHE IL GDR E L'INFORMAZIONE IN OTTOBRE SI FONDERANNO IN UN UNICO QUOTIDIANO, E CHE COMUNQUE A DIRIGERLO - smentendo voci circolate nell'ultima settimana - NON SARA' LA PUR OTTIMA F.C.
-
In qualche modo c'era anche un reggiano alla finale dei Mondiali. E' il polpo Paul, che finora ha azzeccato tutti i responsi. E che si è schierato per l'ultima partita decisamente per la Spagna, azzeccandoci di nuovo. A rivelare le origini italiane di Paul, o Paolo a questo punto, è stata la sua istruttrice Verena Bartsch in un'intervista al quotidiano tedesco Bild am Sonntag. E' stata lei stessa a catturarlo in aprile nelle acque dell'isola d'Elba (dopo essere stato pescato - e subito liberato, nel marzo scorso - in quel limaccioso acquitrino che è il nostro Crostolo - ndr). Al tempo aveva solo quattro settimane ed era lungo circa dieci centimetri... (CONTINUA DENTRO...)

» Read More

Category: General
Posted by: editor

Recensioni su La Repubblica, Libero, Il Riformista, Il Secolo e Panorama!
REGGIO DECADENCE: IL CONSULENTE DELLA GIUNTA DELRIO HA FATTO INCAZZARE IL GABIBBO. (CATELLANI FARA' DA PACIERE?)
Un libro di Panarari elegge gli intellettuali di oggi: Signorini e De Filippi!
Il Gabibbo è intervenuto giovedì sul Riformista per attaccare il reggiano

null
nullnull
"L'egemonia culturale del Gabibbo. Al dibattito mancava solo il contributo dell'unico intellettuale rosso rimasto in Italia: il Gabibbo. E puntualmente ieri l'altro il pupazzo vendicatore ha detto la sua in prima pagina sul Riformista: «Compagni, Drive in non si tocca». E giù una sequela di frustate sulla «cricchetta dei besughi» che fa discorsi «al livello di Fantocci».
Alt. Rewind. Cosa ha scatenato l'ira di Antonio Ricci per interposto Gabibbo? Tutto nasce da un saggio, "L'egemonia sottoculturale. L'Italia da Gramsci al gossip", di impeccabili credenziali «di sinistra» perché pubblicato dall'Einaudi e firmato da Massimiliano Panarari, professore di Analisi del linguaggio politico e collaboratore di Repubblica. La tesi di Panarari è semplice: una volta c'era l'egemonia culturale gramsciana, oggi quella televisiva, lo strapotere «delle armi di distrazione di massa». Ma, attenzione, gestite con frivolezza apparente, in realtà con sottile acume egemonico dalle «emittenze grigie», gli intellettuali di riferimento del berlusconismo triumphans. Non certo dei professori o dei noiosi intellettuali, ma i volti di una «Weltanschauung pop» (nientemeno) che noi povere oche teledipendenti crediamo ci intrattenga o, in rari casi, ci diverta. E invece ci domina, arma segreta per gli immancabili destini elettorali del Cavaliere... (CONTINUA)...

» Read More

Category: General
Posted by: editor

NO. NO ALL'IPOCRITA E FAZIOSA DEREGULATION SPUTTANATORIA, UTILE SOLO (POLITICAMENTE ED ECONOMICAMENTE, PER LA LOBBY DEI TANTI O LA CARRIERA DEI SINGOLI, DI SICURO MICA PER L'ASTRATTO INTERESSE COLLETTIVO E/O PER LA SICUREZZA PUBBLICA) ALLA CASTA MEDIATICO-GIUDIZIARIA, ASSETATA DI GOGNA E MANETTE. VIVA LA PRIVACY, VIVA LA LEALTA', VIVA IL GARANTISMO (E QUINDI LA FAMOSA PRESUNZIONE D'INNOCENZA E LA DIGNITA' UMANA, TROPPE VOLTE CALPESTATA PUR DI VENDERE QUALCHE COPIA IN PIU' O DI DARE LA SPALLATA DECISIVA -CHE NON ARRIVA MAI- AL GOVERNO IN CARICA)
Viva il crumiraggio!


null
"Non possiamo scioperare uniti e compatti contro la nostra linea editoriale, contro le nostre idee. Non che tutti la pensino allo stesso modo, qui al Foglio, e c’è chi perfino progetta di smettere di pensare la politica e la vita civile italiane (esercizio inutile). C’è anche chi sciopera. Ma all’ingrosso circola una sensazione ben riassunta nell’appello per la privacy come diritto primario di libertà da noi pubblicato nei giorni scorsi. Il movimento contro la legge bavaglio cosiddetta può avere delle ragioni tecnico-legislative, ma ha purtroppo per scopo evidente difendere lo stato di cose presente, l’eccezione italiana, e cioè la vistosa, sistematica, sciatta riproposizione sulla stampa e in tv di chilometri di nastri intercettati in cui persone, faccende private, libertà grandi e minute sono sottoposte a gogna. E’ l’arte della commedia, un vertice di grottesco inarrivabile nell’universo mondo. Come abbiamo dimostrato con la nostra mini-inchiesta sulla stampa estera, dalla quale emerse che nell’esercizio dello sputtanamento e nel parafrasare la cronaca criminale fino all’ossessione del più lubrico e inutile dei dettagli, fino al doppiaggio dei nastri nei talk show, alla fiction, al fotoromanzo, noi italiani siamo soli". ("Il Foglio" oggi in edicola)

Category: General
Posted by: editor

null
Casalgrande: il sindaco Rossi visita gli anziani del paese in gita
"Ho trovato persone molto più giovani e vitali della mia giunta"


null
La Casalgrande Padana ha festeggiato i 50 anni di vita donando un'ambulanza all'Ema. A darne notizia è l'assessore Cassinadri, dipendente dell'azienda ceramica (il primo a sinistra nella foto)

MERCOLEDI' ROSA IN CENTRO: LE DONNE NOSTRANE PARCHEGGIANO MOROSI E MARITI DAVANTI ALLE PARTITE DEL MONDIALE E SI FANNO UNA BELLA VASCA A CACCIA DI SALDI ESTIVI E OCCASIONI GALANTI


Le donne vivono il sesso meglio quando si avvicinano ai 40 anni. Sarà perchè sono meno inibite, nonostante il loro corpo non sia più quello dei 20 anni? In base a quanto si legge su Telegraph.co.uk, le donne al di sopra dei 30 anni hanno più probabilità di avere fantasie sessuali. Gli esperti spiegano questo fenomeno sulla base di un comportamento inconscio: è probabile che con l'avanzare dell'età legata al declino della fertilità, le donne percepiscano questa fase come la loro ultima opportunità di avere dei figli e questo le spinge ad un'attività sessuale più intensa. Sono questi i risultati di una ricerca realizzata dall'Università del Texas, diretta da David Buss e pubblicata sulla rivista Personality And Individual Differences. L'indagine è stata condotta su circa 900 donne, divise in tre gruppi in base all'età: da 19 a 26 anni, da 27 a 45 e dai 46 in su. Ebbene le donne del gruppo intermedio sono risultate le più attive dal punto di vista delle fantasie sessuali e del numero di rapporti. Paradossalmente hanno più motivazione delle donne in età molto fertile. Secondo il professor Buss dipende dall'orologio biologico: le donne ne sentono maggiormente il ticchettio quando si avvicinano ai 40 anni e inconsciamente vogliono recuperare il tempo perduto. Di conseguenza si accellera la libido. Ma sicuramente c'entra il fatto che a quell'età hanno meno inibizioni e più consapevolezza del proprio corpo.

Category: General
Posted by: editor

->RED CARPET PER LA RASSEGNA DEL DIRETTORE ARTISTICO DI NUZZO
nullnull
Un libro di Nori e un messaggio di Forza Nuova contro i "negri" dal web

Altro che fuga dei cervelli! Ovvero: nonsoloFrancesco, nonsoloMax, nonsoloPatty: nella nostra Reggio, città che non si fa mancare niente,
c'è spazio anche per il genio musical-cinematografico del direttore editoriale di Aliberti. Le altre date il 13, il 21 e il 28 luglio... quando
sul palco, tra gli altri, saliranno nientepopodimeno che Alle Scillitani
("1,6,7: contatto!") e l'organista diocesano Negri ("Soli Deo Gloria")!

-
Questa sera (ore 21), in p.zza Prampolini, con lo spettacolo "Nervi dei nostri nervi (immagini, suoni e voci per il 7 luglio)", comincia il mini-festival nazional-popolare della Reggio estiva e accaldata: sul palco i soliti noti, tra cui lo scrittore reggiano-parmense Paolo Nori, che di tanto in tanto scrive articoli per il destrorso (berlusconiano) "Libero".

Category: General
Posted by: editor

* DUE REGGIANI DOC "CANTANO" LA RIVOLUZIONE PROSSIMA VENTURA
->NonsoloPanarari, nonsoloPatty: Reggio si prepara al dopo-Berlusconi

null.null
null.null
Aliberti rompe gli indugi (solo quelli, don't worry) e, rispolverando il diploma di laurea in Lettere conseguito a Bologna con Raimondi, riprende a scrivere - indossando l'elmetto delle grandi occasioni, perché al governo, si sa, c'è Nerone - producendosi in un appassionato elogio delle intercettazioni, ma va!?, in attesa che il dopo-Berlusconi arrivi presto (d'altronde manca solo una settimana al 14 luglio, data della presa della Bastiglia). Bassi, invece, il cui circolo stravede per le comparsate live e i libri-cult di Travaglio e della D'Addario, se la prende col suo partito titolando i due articoli da lui vergati così, "Pasticcioni democratici" e "Da grande voglio fare il segretario del Pd". (Applausi)

Ecco il primo intervento (pro domo sua: vabbè) dell'editore reggiano
1) "L’arte satirica delle intercettazioni
Ma un editore col bavaglio, con questo bavaglio, ci spiegate che razza di editore potrebbe mai essere? Della grande questione di libertà e di giustizia rappresentata dalla possibilità o meno di fare conoscere ai cittadini il contenuto delle intercettazioni in cui emergono profili di reato, talora gravi o gravissimi, si è già detto – e giova comunque sempre ripeterlo, anzi gridarlo forte. Una parte cospicua della produzione editoriale italiana di questi ultimi difficili anni, in cui anche la casa editrice Aliberti ha fatto il suo, oggi con questa legge sarebbe non solo azzoppata, ma letteralmente oscurata, quasi cancellata dal panorama letterario... (CONTINUA DENTRO)...

Ed ecco il primo post della guida spirituale di Taneto di Gattatico
2) "Da grande voglio fare il segretario del Pd
Alla mia età, son del 1961, Obama è diventato presidente degli Stati Uniti. Nel nostro paese una cosa del genere non è neppure immaginabile. Io, nel mio partito, sono considerato ancora “una giovane leva”. E in effetti, rispetto all’età media degli iscritti, la cosa è anche vera. Ho girato gli ultimi congressi di sezione fatti nella mia provincia, la “rossa” Reggio Emilia, e confermo di essermi sentito, tra i pochissimi presenti, un adolescente. Ma non è per una questione anagrafica che voglio diventare segretario nazionale del PD. Io voglio diventarlo perchè Bersani non mi impazzire e, soprattutto, non mi piace il partito nel quale ho creduto e nel quale ho investito le mie speranze... (CONTINUA DENTRO)...

» Read More

Category: General
Posted by: editor

Colpaccio del saggista reggiano di cui domani esce un fichissimo book
EINAUDI, BERLUSCONI, ALIBERTI, IL FATTO, LIBERO, MILANO, PARMA E
IL PD: ELOGIO DELLE STRATEGIE CULTURAL-EDITORIALI TRASVERSALI

nullnull
Standing ovation per Mad Max e per il suo meritato sbarco in libreria...
Pregasi, chi di dovere, di inviarcene una copia immediatamente: grazie


Presentazione sabato sera (ore 18.30) presso la Rocca di Sala Baganza (PR): insieme all'autore interverranno il modenese Beppe Cottafavi (già direttore di collana per Aliberti nonché editor Mondadori) e l'ottimo Simone Paliaga (capo-ufficio stampa della Raffaello Cortina editore) e la "valletta" (anche "velina"? dicono sia molto affascinante, oltre che preparata) Elena Antonetti, segretaria del circolo PD di Parma Centro e capogruppo PD nel consiglio di quartiere di Parma Centro. Ci andiamo?
-
Domani esce "L'egemonia sottoculturale. L'Italia da Gramsci al gossip" (etichetta Einaudi... che da vecchio avamposto di sinistra s'è trasformata in casa editrice satellite del gruppo Mondadori, quindi di proprietà del Silvione nazionale), opera prima di Mad Max Panarari. Ieri ne ha scritto Corrias (gestore insieme a Travaglio e a Gomez del blog "voglioscendere.it") su "la Repubblica" (delle banane), il quotidiano radical-choc e anti-Berlusconi per cui collabora anche il giornalista reggiano. Attesa nelle prossime ore la recensione, su "Libero" (per cui collabora Paliaga), per mano del reggiano Borgonovo, che mesi fa si occupò dello stesso argomento (la "fenomenologia di Signorini", scritta da Panarari per "il Mulino" prodiano-bolognese: la quale, oggi, costituisce il nucleo polemico su cui ruota l'intero pamphlet einaudiano) con una lunga intervista all'autore. L'amico Zar.: "Spero mi abbia citato".
-
Non sarà una gran scoperta, dopo sedici anni di Seconda Repubblica berlusconiana, ma non fa affatto male riflettere su quanto e come si sia volatilizzata quella «egemonia culturale» che un tempo la molto votata sinistra (di lotta e di governo) esercitava sulle nervature della società italiana che si muovevano più libere di quanto le consentissero le trincee scavate dalla Guerra fredda. Era brace sotto la cenere, o almeno lo sembrava. Era la centralità operaia che ancora irradiava un' etica. Era la critica dei costumi e dei consumi. Erano le battaglie per i diritti civili. Era l' idem sentire che si respirava nelle case editrici e nei giornali. Era l' apogeo di casa Einaudi, le riunioni del mercoledì, il marxismo scientifico, il vecchio azionismo e la nuova sociologia, i labirinti del pensiero francofortese, la critica del neocapitalismo. Ma anche la musica dei cantautori e il cinema dei maestri. Fino a quell' irritante birignao orizzontale che rendeva i salotti rassicuranti come un bagno caldo, riempiva di insofferenza la satira migliore, le minoranze migliori, e di rancore gli esclusi... (CONTINUA DENTRO)...

null
"Utili semplificazioni e troppi punti esclamativi": il libro vuole essere
una critica del berlusconismo turbo-reganiano partendo dall'analisi ideal-tipica dei più influenti sacerdoti della sua (di Silvio) carnevalesca ortodossia televisiva, laddove il rischio (stavolta più lombrosiano che gramsciano) è quello - come ricorda il popolo dei "post-it" gialli - di una cocente deriva antropologica prima ancora che sociale e culturale.

» Read More

Category: General
Posted by: editor

null

Liberté, egalité, depilé! La docente di filosofia morale: «Moda generata dall'impatto del porno». La tendenza della depilazione integrale al laser trova consenso anche tra le politiche reggiane. Il podista Gianpar, abituato a farsi i peli nelle gambe per migliorare "ergonomicamente" la marcia guadagnandone in velocità, commenta: "Il laser? Meglio l'Aser...".
-
Li chiamano i «fufunisti». Termine inventato in gennaio dal periodico femminile francese «Elle» e rapidamente entrato a far parte del gergo nazionale. A leggere il settimanale «Le Point», le «fufuniste» dominano i siti web femminili. Ma chi è una «fufunista»? Una donna che si preoccupa dei peli del suo corpo (e soprattutto del suo sesso) con un obiettivo principale: la depilazione integrale. Ovvero l’estetica da riportare al suo stato originario pre-puberale.
FENOMENO DI MASSA - Il fenomeno non è veramente nuovo. Ma oggi è diventato movimento di massa. Parigi conferma. Basta gironzolare per il lungo Senna, sedersi ai tavolini dei locali di Momparnasse, seguire il richiamo dell’acqua sui ponti per l’isola Saint-Louis, per cogliere senza troppa fatica il senso delle gambe e ascelle completamente depilate, e con cura, compresa l’attenzione di cancellare subito anche la minima ombra della peluria che vorrebbe riaffiorare. Ovunque gli istituti di bellezza, oltre al classico mini-triangolo ideato per accompagnare senza fastidio i bikini sempre più ridotti, propongono in alternativa la depilazione totale. Via il rasoio ma anche poco tollerate le creme. La tecnica più proposta è quella del laser. «La depilazione laser si è democratizzata. Il suo costo corrisponde ormai alla spesa per due anni e mezzo di interventi con la classica ceretta», osservano gli esperti citati dalla stampa d’oltralpe... (CONTINUA DENTRO)...

null

» Read More

Category: General
Posted by: editor

-> VENERDI' C'E' ROCCO (EL PUBE DE ORO) A CASTELLARANO!
null
La patatina tira: Siffredi è ospite del Rockville (Corallo estivo)

null
28 ragazzi in gara ieri a Pratissolo di Scandiano per i concorsi "Il più bello d'Italia" (16) e "Mister Reggio" (12). In giuria anche il sindaco Mammi, che ha votato per la bellezza "witz", selvaggia e intellò di Zar.

null
null

null
Modella sudamericana, generosa nelle forme e nel decolletè, Larissa deve la sua improvvisa notorietà internazionale all'exploit del Paraguay e alle fotografie che le sono state scattate durante la partita con l'Italia, quando, 'coperta' da una strettissima quanto minuscola canottiera biancorossa, ha dato sfogo alla sua esuberanza con una esultanza irrefrenabile al gol di Alcaraz contro gli azzurri. Le immagini della giovane paraguayana che, non avendo evidentemente tasche o borsette a disposizione, ha riposto il cellulare al sicuro nel suo décolleté, hanno fatto il giro del mondo e scatenato una bufera mediatica.

Manu Katché si allena in vista del concerto di Ferragosto a Reggio

Il batterista si esibirà il 15 agosto in piazza Fontanesi (altro che Ost!)

Category: General
Posted by: editor

->ESCLUSIVO! ECCO IL LIBRETTO UNIVERSITARIO DI BETTELLI!
null

Al giornalista manca solo un esame (e la tesi) per laurearsi dottore. * Ha superato 23 esami su 24: il voto più alto (l'unico 30/30) l'ha preso il 27 maggio 1999 in "Diritto delle comunità europee". * Appreso solo pochi giorni fa di questo cursus honorum, l'eurodeputato (e suo editore) si è precipitato a comunicargli la meritata promozione con un sms da Bruxelles alle 10.42 di martedì mattina. * Il neo-direttore la sera stessa ha festeggiato la nomina nella sua casa di Rivalta con una cena a base di rosette "rapprese" e musica afro-rumena in sottofondo. * Tra candele e incensi, fontanelle Zen e quadri Feng Shui, letti "futon" e soppalco ayurvedico: presenti tre colleghi e due amiche, tutti molto concentrati su Spagna-Portogallo. * La serata s'è conclusa con un massaggio Reiki ("Ho raggiunto il secondo livello", ha spiegato Alle) sulle note celtiche di Loreena McKennitt. * Attesi invano Bonafini e la Perego, mentre il "fabuloso" Sassi rimaneva a piedi con la macchina in zona Canalina.

null

null
La fontanella zen grazie alla quale "Big Bet" trova relax e concentrazione

null
FASCE-1 Il Grande Bet-sby ha ricevuto molti regali e attestati di stima

(*) "Il grande Gatsby" (tit. or. The Great Gatsby) è un romanzo dello scrittore statunitense Francis Scott Fitzgerald pubblicato per la prima volta a New York il 10 aprile 1925 e definito da T.S. Eliot "il primo passo in avanti fatto dalla narrativa americana dopo Henry James".

FASCE-2 Domani a Scandiano viene eletto Mister Reggio 2010
null
Domani sera, 2 luglio, si rinnova l'appuntamento di Luglio al Circolo Il Campetto di Pratissolo di Scandiano per l'elezione di "MISTER REGGIO 2010". Sarà infatti Francesco Virgili a cedere il titolo in carica assegnatogli l'anno scorso sempre a Pratissolo. I concorrenti provengono da tutta l'Emilia: sarà infatti una selezione ufficiale di Mister Italia 2010, ma soltanto i concorrenti della nostra provincia gareggeranno per Mister Reggio. La Giuria, rigorosamente tutta al femminile, voterà i 20 concorrenti tra i 16 e i 30 anni, in abito elegante e in costume da bagno ma non solo, perchè le sfilate in scaletta sono davvero tante e i ragazzi si esibiranno diverse volte anche affiancati da bellissime ragazze che per una sera si improvvisano modelle. Mister Reggio 2010 si aggiudica l'accesso garantito alla finale regionale Emilia del prossimo 27 agosto ai lidi ferraresi. L'inizio della serata è previsto per le 21.30 e si può cenare dalle ore 20.

SCANDIANO, OGGI PARTE LA RASSEGNA DEL CINEMA ESTIVO
null
41 FILM IN PROGRAMMA, FINO AL 26 AGOSTO (ZONA ROCCA)